Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 20.00
Sabato dalle 09.00 alle 21.00
Domenica e Festivi dalle 09.30 alle 20.00
RISTORAZIONE: Tutti i giorni dalle 11.00 alle 23.00

manet-mi.jpg
Pubblicato il 01 Giugno 2017

A Palazzo Reale, in piazza del Duomo a Milano è in mostra l’arte di Manet. Dall’8 marzo al 2 luglio, infatti, sarà possibile per tutti gli appassionati visitare questa esposizione incredibile, la seconda per grandezza esposta a Milano nel 2017 dopo quella di Keith Haring.

Conoscete Édouard Manet? Le opere esposte a Milano arrivano dal Musée d’Orsay e raccontano l’artista pre-impressionista durante i cambiamenti avvenuti a Parigi tra il 1850 e il 1880, periodo nel quale la città francese divenne la "capitale delle capitali”, per via dell’arrivo di ben 2 esposizioni Universali, quella del 1855 e 1867.

Manet durante la sua carriera artistica realizzò diversi dipinti che raffigurano la vita sociale dell'800 a Parigi: i suoi soggetti erano legati quindi alla bella vita della capitale come persone che sorseggiano drink, ascoltano musica, corteggiano, leggono il giornale o si rilassano in un bistrot. Spesso i quadri di Manet erano realizzati dopo aver vissuto di persona il luogo e la situazione: l’artista andava alla Brasserie Reichshoffen o al ristorante Pere Lathuille per pranzare all'aperto. I suoi quadri raccontano anche la vita della borghesia parigina, con quadri dedicati a corse campestri, balli o luoghi della capitale francese, come stazioni o strade.

Manet era un profondo conoscitore della realtà pittorica europea grazie ai viaggi in Italia, Germania, Paesi Bassi e Spagna. Nel 1881 venne insignito dal governo della Legion d'onore. Manet ebbe la vita travagliata e segnata dalla sifilide e da forti reumatismi non curati, con dolori acuti e una parziale paralisi, fino all’amputazione di un piede. Purtroppo l’operazione non servì a guarire e Manet morì a 51 anni. Ora Manet riposa nel Cimitero di Passy.

Visitare la mostra di Manet a Milano vi offrirà la possibilità di vedere uno spaccato di Parigi di quel periodo visto dagli occhi di questo autore a dir poco originale. Édouard Manet rifiutò infatti di aggregarsi al gruppo dei Realisti e di esporre insieme agli Impressionisti, nonostante questo fu effettivamente un collegamento tra i due stili pittorici.


Quando visitare la mostra? Il lunedì dalle 14:30 alle 19:30, il Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica dalle 09:30 alle 19:30, Giovedì e Sabato dalle 09:30 alle 22:30. Ulteriori informazioni potete trovarle sul sito www.palazzorealemilano.it