Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 20.00
Sabato dalle 09.00 alle 21.00
Domenica e Festivi dalle 09.30 alle 20.00
RISTORAZIONE: Tutti i giorni dalle 11.00 alle 23.00

08.jpg
Pubblicato il 24 Aprile 2017

Il “gravlax” è un termine nordico che indica una marinata a base di sale, zucchero e aneto. La sua storia ha origine in Europa, passando per l’America intrecciandosi con la cultura ebraica. Un perfetto aperitivo da gustare in compagnia. Molto simile al salmone affumicato ma dal gusto decisamente più delicato. Facile da preparare, ma per gustarlo dovrete attendere le ore di marinatura che lo renderanno gustoso e profumato.

Ingredienti per circa 6 persone:

1 kg di filetto di salmone con la pelle abbattuto
4 cucchiai di sale fino
4 cucchiai di zucchero
3-4 mazzetti di aneto

Procedimento

Per prima cosa sfilettate il salmone lasciando la pelle e togliendo la lisca centrale. Eliminate le spine aiutandovi con una pinzetta, in alternativa potreste farvelo pulire dal pescivendolo. Assicuratevi che il pesce sia abbattuto e adatto al consumo a crudo. In una ciotola mischiate sale e zucchero, un mazzetto di aneto tritato e tenete da parte. Prendete un foglio di pellicola e stendetelo su un piano di lavoro, spargete una manciata del composto di sale e zucchero e adagiate il primo filetto di salmone con la pelle rivolta sulla pellicola. Spargete un po’ di miscela e tamponate con le mani e appoggiate un paio di mazzetti di aneto. Prendete l’altro filetto e cospargete anche quest’ultimo di miscela e appoggiatelo sull’altro filetto, con la pelle rivolta verso l’alto facendoli combaciare perfettamente. Coprite con la rimanente miscela e altro aneto. Chiudete con la pellicola, senza sigillarlo completamente, e trasferitelo in una pirofila e appoggiate dei pesi sul pacchetto contenete il salmone. Riponete la pirofila in frigorifero posizionandola leggermente inclinata, per favorire la discesa del liquido di marinatura. Il salmone dovrà marinare dalle 36 alle 48 ore. Dopo le prime 12 ore, ruotate il filetto di salmone ed eliminate il liquido che si sarà formato. Superate le ore di marinatura il vostro gravlax sarà pronto. Sciacquatelo leggermente per eliminare i residui e asciugatelo bene. Tagliatelo a fette sottili come un carpaccio. Potrete servirlo con dei crostini accompagnato da panna acida oppure farcire dei gustosissimi bagles.

Ricetta a cura di I miei colpi di frusta

Se ti è piaciuta la ricetta, continua a seguirmi sul blog: www.imieicolpidifrusta.com